Elettronica

Una volta esistevano centraline "facili" nelle quali era sufficiente sfilare la memoria (eprom), leggerla modificarla e riinfilarla nella propria sede. Da alcuni anni le centraline hanno diversi tipi di memoria e nella maggior parte dei casi tutte saldate. Per cui il "modus operandi" cambia. Dissaldare, leggere, modificare e risaldare. Moltissime centraline (come se non bastasse) oltre ad avere la memoria saldata, l'hanno pure incollata; affogandola in un bagno di colla oppure resina. Per cui al momento della dissaldatura e conseguente stacco della eprom, potrebbe anche succedere di portarsi dietro qualche pista di trasmissione dati. Riparare e risaldare richiede oltre ad un'eccellente dote di pazienza anche una buona mano, ed ancor più una vista d'aquila. Ma nonostante la vista d'aquila, non si avrebbe ancora la certezza di aver fatto un lavoro sicuro.

interventi01Ecco nascere l'esigenza di un posto tranquillo e pulito, possibilmente non situato in meccanica, dove grasso, unto, sporco e polvere, la fanno quasi da padroni. Naturalmente questa sala dovrà essere attrezzata con saldatori di diverso tipo, visualizzatori a vari ingrandimenti, e magari anche un microscopio digitale, dove l'immagine viene direttamente "sparata a video" e magari anche ingrandita di 20\25 volte. Logicamente condiamo il tutto con tre o quattro computer, ed ecco abbiamo descritto la nostra sala centraline.

  • abarth
  • alfa romeo
  • audi
  • citroen
  • fiat
  • ford
  • jeep
  • lancia
  • mazda
  • mini
  • Mitsubishi
  • nissan-white
  • opel
  • peugeot
  • renault
  • seat
  • skoda
  • smart
  • subaru
  • toyota
  • volkswagen

Recapiti

Tel. +39-02-6460031
Cell. +39-339-6455611
(disponibile su WhatsApp)    

Contattaci

banner suoni it new

Bonalume.it usa i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web. Continuando ad utilizzare il sito Internet fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Informazioni sui cookies